Il Presidente

De Biasio

Il nuovo piano della logistica fortemente voluto dal governo italiano rappresenta, con l’accorpamento concettuale del retroporto, un sistema ad alta efficienza europeo.

Il nostro Interporto, potendo contare su una disponibilità di collegamenti velocissimi e vicini (autostrade, ferrovie, aeroporti, nonchè i porti di Napoli, Salerno e Castellammare), è elemento di snodo che va a potenziare una capacità di accesso al sistema intemodale come mai è avvenuto ad oggi.

Crediamo che il potenziamento di questo sistema consenta, anche nel mondo industriale, la possibilità di concentrare i magazzini di produzione- sulle linee di produzione e per le linee di produzione- che rappresentano un forte risparmio di scala per il produttore e, nel contempo, danno concretezza all’idea di una logitica efficiente

Questo è ciò che ISE rappresenta anche con la sua vicinanza al sistema aeroportuale campano. Intendo Capodichino ma intendo anche l’aeroporto di Pontecagnano, che guarda ai sistemi di nicchia più complessi che possano trovare veicolazione attraverso il mezzo aereo in una funzione che completa il sistema più puro della logistica ovvero le vie del mare, del ferro, il sistema aeroportuale e le diffuse vie della gomma.